top of page

Duality 2018 - Sauvignon Blanc Friuli Colli Orientali DOC - Specogna Vini

Duality 2018 - Sauvignon Blanc Friuli Colli Orientali DOC - Specogna Vini

A Corno di Rosazzo (UD), la Famiglia Specogna, da oltre 50 anni produce vino. Il susseguirsi di tre generazioni di vignaioli ha portato continui miglioramenti sia a livello di gestione dei vigneti che delle tecniche di vinificazione, sempre nel rispetto delle tradizioni ed degli insegnamenti dal passato. I 22 ettari di vigneto sono impiantati su un terreno tipicamente argillo-calcareo-sabbioso (ponka in lingua locale); le dolci colline godono di un microclima unico, riparate dai venti freddi del nord dalle Alpi Carniche e Giulie mentre da sud l'Adriatico garantisce l'afflusso di arie più miti; da est arrivano invece venti freschi e secchi che garantiscono una buona escursione termica e riducono l'eventuale umidità relativa (abbassando quindi anche il rischio di parassiti che attacchino le uve). Ai grandi vitigni autoctoni come ribolla, friulano e malvasia e refosco si accostano i grandi internazionali sia a bacca bianca che rossa.

Noi abbiamo degustato la selezione di sauvugnon blanc (100%): il Duality 2018, nato dall'unione di uve raccolte da due vigneti con caratteristiche completamente diverse. Uno con esposizione a Sud, che rende uve con maturazioni più elevate che vanno a garantire struttura, calore e morbidezza; l’altro esposto a nord-est che risente maggiormente delle escursioni termiche garantendo quindi uve più ricche di aromi tipici varietali ed una maggiore acidità che dona grande freschezza.

Alla diraspa-pigiatura segue una criomacerazione di circa 12 ore, quindi decantazione statica e fermentazione ed affinamento in barrique di rovere (di secondo passaggio) per circa 12 mesi; segue, prima della messa in commercio, un ulteriore affinamento in bottiglia.

Nel calice giallo paglierino, corpo medio, gradazione alcolica di 13,5°. Naso intenso di profumi varietali, note agrumate di pompelmo, fiori di sambuco che lasciano poi spazio ad eleganti evoluzioni tropicali. Al gusto si presenta subito strutturato e di spessore, asciutto con una acidità e freschezza ben evidenti; pseudocalore ben avvertito, ampio retronasale di intense sensazioni varietali. Beva importante, complessa, lungamente persistente. Le olive fritte all'ascolana hanno avuto degna compagnia. Cheers!!!




28 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page